Cicli e ricicli

 

Buongiorno a tutti e buon 2017, dato che questo è il primo articolo di quest’anno.

Oggi, come molti di voi sicuramente stanno notando, l’energia dopo il portale 111 di ieri è decisamente diversa: siamo circondati da un’atmosfera più leggera e che porta migliori speranze rispetto ai giorni scorsi.

Spero che questo confortante tono della giornata sia presente anche per i molti di voi che hanno deciso di passare un po’ di tempo a leggere le mie riflessioni.

Come avrete notato, quest’articolo si chiama cicli e ricicli ed è così per un motivo. Stamattina mi sono svegliata come prima cosa con una canzone in testa che parla di angeli umani e come seconda pensando che accontentarsi di qualcosa di meno di ciò che si desidera con tutto il cuore è controproducente.

A volte ci capita di volere tantissimo che qualcosa in particolare con determinate caratteristiche accada nella nostra vita e questo sogno che abbiamo ce lo coccoliamo, lo arricchiamo di particolari, ne immaginiamo l’emozione e le sensazioni almeno fino a quando ci rendiamo conto che ci vuole tempo.

Non c’è nulla di più scoraggiante dello scorrere dei giorni senza che apparentemente nulla si muova: tutti i dubbi ed i compromessi nascono da qui.

Oggi, complice una particolarmente lunga notte di sonno, colgo i frutti di nuove comprensioni che sono state agevolate dalla luce che è scaturita dal portare di ieri (mi raccomando, se lo volete, ricordate sempre di accettare questi input, altrimenti vi scivoleranno addosso senza toccarvi).

C’è solo un altro portale energetico in questo mese, che ne aveva ben quattro, e si verificherà il giorno 28 (2+8=10 che si riduce ad uno), quindi se siete interessati a fare un passo in più verso la vostra meritata pienezza e felicità, può essere una buona idea ricordarsi di accogliere questa buona energia di cambiamento.

Pensando a questi quattro portali di gennaio, mese 1 di un anno 1, mi è venuto il titolo di questo articolo.

Ho avuto modo di vedere in questi giorni che ci sono alcune situazioni oppure pensieri e soprattutto opinioni che abbiamo di noi stessi che ricorrono nelle nostre vite a cadenza apparentemente ciclica finché non cambiamo la nostra prospettiva. I portali energetici sono opportunità di aprirsi a nuovi orizzonti e quindi rendono possibile lo spezzarsi di questi ritorni portando il nostro cammino da “in circolo” a spirale verso l’alto, dove per alto intendiamo la migliore versione di noi stessi, quella che maggiormente corrisponde alla nostra autentica essenza.

Ci sono molti modi di accedere a queste possibilità di spostamento della visuale e tutti vanno bene un po’ come tutte le strade portano a Roma: questo è il bello dell’essere umano che nelle sue sfaccettature che lo rendono unico ha la capacità di creare percorsi per se stesso che sono unici, irripetibili ed assolutamente personali.

Oggi è una giornata per meravigliarsi e per ringraziare e per coccolare i propri sogni sconfinati come fareste con gli oggetti più preziosi che avete. La mente vi dirà che bisogna guardare in faccia la realtà e che la vita è fatta di compromessi. Voi rispondete: “No, grazie. Io sono qui per essere eccellente, non medio.”

Buona vita a tutti!

P.S. Se volete saperne di più, vi consigliamo questo blog di grande valore:

GLI ULTIMI DUE PORTALI 111 DEL 2017 – 19 e 28 GENNAIO 2017 – CONTINUA IL PROCESSO DI CAMBIAMENTO E RADICAMENTO DELLA NUOVA COSCIENZA

 

 

Salva

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *