Iniziamo a conoscerci

Come avrete capito dall’articolo precedente, questo blog è un modo per sentirci meno soli, se per caso questo è  un periodo nel quale abbiamo la sensazione di essere confusi .

Conosco questo stato: una sottile e serpeggiante elettricità scorre sotto la superficie mentre proclama che qualcosa deve cambiare, qualcosa d’importante e noi che ascoltiamo non abbiamo idea di cosa sia.

Allora ci guardiamo intorno: la nostra famiglia, le nostre relazioni, la nostra casa, la nostra città, il nostro lavoro, ma che diavolo è che deve cambiare?

Forse la risposta è l’attitudine: quell’atteggiamento di controllo e quel desiderio di abitudini che ci fanno sentire al sicuro, ma ci spengono dentro.

“Quando l’allievo è pronto, il maestro arriva”. Questa citazione che viene da una persona di grande valore conosciuta anni fa è chiarificatrice.

Forse non è cosa deve cambiare, ma l’accettare che il cambiamento è l’unica costante della vita.

Noi stessi cambiamo continuamente, anche a livello fisico, ogni singolo istante. Le nostre componenti chimiche, le nostre cellule, le nostre forme:  tutto si modifica e non si può resistere a questo.

Lo so che si fa presto a dire che fa bene lasciarsi andare e seguire la corrente, ma se fosse facile non ci sarebbe onore alla vittoria, non vi pare?

E se davvero, al di là della nostra comprensione, il disegno nel quale ci muoviamo fosse così grande da non avere nessuna speranza di riuscire davvero a capirlo e quindi a controllarlo?

E se la svolta consistesse nell’iniziare a pensare che la vita è benevola nei nostri confronti, ancor di più se la lasciassimo guidarci invece di tentare di imbrigliarla?

E se il trucco consistesse nell’imparare a fidarsi del proprio istinto senza dubitare in base alle esperienze passate?

E se quello che abbiamo davanti a noi fosse inimmaginabile, quindi attraente e spaventoso al contempo, come le montagne russe e noi decidessimo che, fosse l’ultima cosa che facciamo, ce la vogliamo godere?

E se avere il governo dei propri giorni fosse meno interessante che fidarsi degli impulsi?

E se… E se….

Continuate voi questo discorso, mentre ci penso sopra pure io.

Lasciate i vostri pensieri nei commenti: saremo felici di leggerli e di darvi risposta.

Grazie per il vostro tempo ed il vostro affetto.

Alla prossima!

Ci presentiamo

Questo blog nasce come uno spazio di condivisione dell’esperienze e di spunti per creare quei piccoli cambiamenti che migliorano la qualità della vita.

Rosangela e Carlotta sono due persone che, incontratesi per caso, hanno scoperto di aver declinato in modi diversi la conoscenza di sé e la visione del mondo, basandosi su valori comuni come il rispetto e l’amore per tutto ciò che è ambiente, arte, animali ed estetica in generale.

Questo blog è dedicato a tutte le amanti di questo meraviglioso pianeta e di sé, che cercano idee per vivere la modernità con un occhio a quanto tramandato dal passato, che, debitamente aggiornato, risultasse funzionale ed etico nel presente.

Speriamo che vi possiate divertire con noi e che vogliate condividere le vostre esperienze e punti di vista.